Pasta con broccoli, mollica e noci

Ricetta della tradizione un po' ritoccata. Il condimento è con il broccolo romanesco, è quello che preferisco, decisamente più dolce e versatile.

L'ho scottato per 3 minuti nell’acqua in cui successivamente cuocio la pasta, frullato (alcune cime le ho lasciate da parte per guarnizione). Può essere condito con olio a crudo, come ho fatto io, ma per un sapore più deciso potete ripassare passare la purea e le cime in un soffritto di olio, aglio, e qualche filetto d'acciuga.

Per la pasta ho scelto il formato ‘cencioni’, di fattura artigianale, hanno un sapore unico, tengono molto bene la cottura ma è solo un suggerimento. Quello che fa la differenza rispetto ad un piatto "normale" con i broccoli è la mollica tostata in olio con aglio e peperoncino (e il mio immancabile peperone dolce secco).

L'idea in più? Qualche gheriglio di noce e, se volete, dopo aver condito la pasta... una bella grattata di pecorino poco stagionato.

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

250 g di pasta (cencioni)

1 broccolo romanesco

Peperone dolce secco

2 spicchi d’aglio

Peperoncino

4 cucchiai di mollica di pane grattugiata o Pangrattato

50 g di gherigli di noci

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Pecorino poco stagionato, grattugiato

Procedimento

Portare ad ebollizione abbondante acqua in una pentola sufficientemente capiente.  Salare e cuocervi per 3 minuti i broccoli, mondati e divisi in fiori. Scolarli, tenere da parte una tazza di acqua di cottura, frullarne i 2/3 con 2-3 cucchiai di olio e acqua di cottura tenuta da parte per ottenere la consistenza desiderata.

Cuocere al dente la pasta. In una padella piccola scaldare 3 cucchiai di olio con l’aglio, qualche pezzetto di peperone rosso dolce e del peperoncino.

Unire la mollica di pane (o pangrattato), e cuocere per 2-3 minuti, quindi le noci.

Scolare la pasta e condirla con la purea di broccolo, unendo se necessario dell’acqua di cottura. Completare il piatto con il pangrattato, i broccoli lasciati da parte, e, a piacere, del pecorino appena grattugiato.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!