Crema di fagioli tondini con fett'unta e cavolo nero

Crema di fagioli tondini con fett'unta e cavolo nero

Evviva i legumi! Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una grande rivalutazione di questo gruppo di alimenti.

Si è anche capito come, essendo ricchi di proteine, potrebbero sostituire quasi del tutto il consumo di carne  nei paesi più poveri. Se si pensa che per produrre 1 Kg di lenticchie occorrono 50 litri di acqua (un chilo di carne di pollo ne richiede 4.325, uno di manzo 13.000) va da sé che potrebbe essere un modo per nutrire con più facilità le popolazioni di paesi sottosviluppati. Per. noi che ci troviamo a dover contrastare i problemi legati ad obesità, diabete, e malattie cardiovascolari, il consumo di legumi è altamente raccomandato per prevenire e curare tali problematiche.  Dunque, più legumi!

Ecco, dunque, un piatto completo, sano, e tutto sommato sbrigativo. I fagioli, li avevo cotti il giorno prima (di solito ne cuocio in abbondanza, poi li ripongo in freezer in porzioni da 2-4 persone), in ogni caso, quelli piccoli, tondini, non hanno bisogno di ammollo, con una pentola a pressione si cuociono in 15 minuti! Li ho passati per renderli più digeribili. Ho abbinato una buona fetta di pane integrale tostato e del cavolo nero (di origine toscana, oggi viene coltivato anche in tante altre regioni), dal colore verde intenso, indispensabile nella ribollita toscana, o sulla fett’unta (con strusciata d’aglio), ha un sapore davvero molto gradevole.

Cosa manca? Ma certo, del buon olio extra vergine d'oliva, di gran qualità. Niente di più, solo un po’ di pepe. 

Happy cooking!

Ingredienti

150 g di fagioli bianchi secchi

1 costa di sedano

1 carota

1 cipolla

500 g di cavolo nero

4 fette di pane casareccio

Olio extra vergine d'oliva

Sale

Pepe

Procedimento

La sera precedente mettere a mollo i fagioli. Cuocerli partendo da acqua fredda, aggiungendo il sedano carota e cipolla interi. Portare a cottura e salarli. Aggiungere acqua bollente se necessitasse in cottura.

Passare al setaccio o frullare i fagioli con dell’acqua di cottura in modo da otternere una crema densa ma fluida. Condire con olio extra vergine d'oliva e pepe.

Intanto, mondare il cavolo nero eliminando la parte interna più dura. Lavare bene e cuocere la verdura in acqua in ebollizione salata. Pochi minuti e quindi scolare.

Tostare le fette di pane e condirle con dell’olio. Se gradito, strusciarle con aglio. 

Nelle fondine mettere prima la crema di fagioli, disporre le fette di pane e poi il cavolo nero.

Completare con un filo di olio extra vergine d'oliva e del pepe.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!