Pasta e patate

Potrebbe sembrare un piatto banale, tale non lo è, soprattutto se gli ingredienti sono quelli giusti, se il pomodoro è quello a pera, maturo, carnoso (d'inverno, ovviamente, solo ed esclusivamente quello in bottiglia)

Se le patate sono quelle buone e saporite (ottime quelle della secca, di montagna, che abbiano ancora la buccia sporca), se l’olio è quello profumato, spremuto a freddo, e l'Italia è ricca di eccellenze, basta non soffermarsi sulla prima bottiglia che si trova al supermercato...

La buona cucina parte sempre dagli ingredienti di qualità e lo ripeto sempre su queste pagine, forse sarò ripetitiva e noiosa... ma è un concetto che ho acquisito sin da piccola, crescendo in una famiglia di gourmet sempre alla ricerca dei prodotti migliori…

Ps. Nonna cuoceva spesso la pasta e patate insieme alla crosta del Parmigiano o di un pecorino oppure la testa del caciocavallo, in cucina non si butta proprio niente. Se volete, a fine cottura potete unire qualche pezzetto di provola, dolce o affumicata. In questo modo il piatto diventa davvero ricco! 

Happy cooking!

Ingredienti

250 g di pasta “mista” (o tubetti)

2-3 patate

2 cucchiai di battuto di cipolla, sedano, carota

200 ml di passata di pomodoro

Erba pepe (o timo fresco)

Olio extra vergine d'oliva

Sale

Procedimento

Sbucciare le patate, lavarle e tagliarle a dadolata.

In una pentola scaldare 2-3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva con il battuto di cipolla, sedano, carota. Aggiungere mezzo bicchiere di acqua, portare le verdure a cottura. Questa operazione richiederà circa 10 minuti.

Aggiungere le patate, mescolare, dare 2 minuti di cottura quindi unire la passata di pomodoro. Dopo qualche minuto di cottura, versare 300 ml di acqua bollente (o brodo vegetale leggero), salare, e versare la pasta.

Portare a cottura la pasta (al dente) e completare con dell'erba pepe o timo fresco ed un filo di olio extra vergine d'oliva.

Un consiglio per abbreviare i tempi: preparare in anticipo il soffritto di base e conservarlo in frigorifero oppure sostituirlo con due spicchi di aglio.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!