Tortini al cioccolato con ciliegie

So bene che molti in questo periodo mangerebbero ciliegie dalla prima colazione colazione al cena (a buona ragione perché fanno molto bene), ho pensato di pubblicare altre due ricette che prevedono l'utilizzo di questi frutti.

Un dolce morbido al cioccolato, con cui le ciliegie vanno a braccetto. Un po’ di liquore, rum o kirch (se ci sono bambini meglio sostituirlo con del latte) e volendo potete unire 2-3 cucchiai di pistacchi tritati per dare una nota di colore. Il crumble, delle briciole di zucchero di canna scuro, burro  e farina fungerà da 'topping', niente male!
Da provare con gelato al fior di latte o al pistacchio, panna montata o creme fraiche, salsa di cioccolato o salsa di ciliegie… ma vi assicuro che anche nella loro semplicità li apprezzerete molto!

Happy cooking

Ingredienti

60 g di zucchero di canna tipo muscovado
20 g di farina
20 g di burro

180 g di zucchero
180 g di burro
4 uova
50 ml di rum o kirch
200 g di farina
40 g di cacao in polvere
10 g di lievito in polvere
250 g di ciliegie denocciolate
Sale

 

Procedimento

Scaldare il forno a 180°C
Per il crumble: frullare in un mixer lo zucchero di canna con la farina ed il burro. Togliere dal mixer e tenere da parte.
Mettere nel mixer il burro con lo zucchero. Quando il burro sarà morbido ed avrà assorbito lo zucchero aggiungere le uova, una alla volta.
Unire il rum.
Setacciare la farina con il lievito, cacao, ed un pizzico di sale.
Aggiungere il tutto al composto ed azionare il mixer per lavorare brevemente.
Unire le ciliegie denocciolate e mescolare delicatamente.
Trasferire il composto in una tortiera imburrata o in stampi da muffins.
Spargere il crumble ed infornare. Per la torta considerare 40-45 minuti, per le tortine 18 minuti circa.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!