Bocconcini filanti di risotto con la zucca

Bocconcini filanti di risotto con la zucca

Una bella sorpresa che farà del vostro avanzo del giorno prima, una vera e propria chicca golosa....

Preparo spesso il risotto con la zucca, ai miei figli piace molto. Con quello avanzato del giorno prima ho preparato questi deliziosi bocconcini farciti con taleggio (sostituibile con formaggio di vostro piacimento),

I miei figli, come tutti i ragazzi adorano cibi fritti, io glieli preparo raramente, eppure, tempo fa, parlando con la dottoressa Evelina Flacchi (nutrizionista, volto noto della tv), mi spiegava che è errato escludere totalmente il fritto, è bene variare ciò che si porta a tavola, l’importante sono le quantità, e per quanto riguarda la frittura, bisogna prepararla a dovere. Ecco qualche buona regola: 
- Scegliere un buon l’olio, evitare quelli di semi vari, scegliamo in primis l’olio extra vergine d’oliva, in alternativa quello di arachidi perché i grassi quando raggiungono alte temperature rilasciano una sostanza tossica, l’acreolina, molto dannosa per il nostro organismo.

- Mai friggere in poco olio, in questo modo il vostro fritto assorbirà molto più olio.

- E’ preferibile friggere in un tegame di piccola dimensione dai bordi alti ed è sempre buona norma cuocere pochi pezzi alla volta, in modo da non abbassare troppo la temperatura dell’olio.

- Cambiare l’olio dopo averlo utilizzato.

- Salare sempre a fine cottura.

Infine, una raccomandazione doverosa: non buttate l’olio già utilizzato, raccoglietelo in una bottiglia e portatelo in una discarica perché lì sapranno come smaltirlo, è davvero tanto inquinante…

Happy cooking!

Ingredienti

500 g di risotto con la zucca, preparato in precedenza e tenuto in frigorifero

250 g taleggio (o altro formaggio a scelta)

farina

2-3 uova

Pangrattato

Olio extra vergine d’oliva

Preparazione

Tagliare il taleggio a cubetti.

Prendere una cucchiaiata di risotto, lavorarlo con le mani inumidite appiattire e mettere al centro un pezzo di taleggio, chiudere ed arrotolare, formando una palla di piccole dimensioni. Passare prima nelle uova battute, poi nel pangrattato e poi in olio caldo. Scolare e mettere ad asciugare su carta assorbente.

Servire caldi.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!