Crema di cicerchie (o ceci) con bocconcini di pescatrice

Crema di cicerchie (o ceci) con bocconcini di pescatrice

Un piatto completo, invernale, particolare per la presenza delle cicerchie, legumi poco conosciuti che potete sostituirle con i ceci.

Un tempo erano la quotidianità dei pasti frugali del centro-sud Italia. Un legume nell'aspetto simile ai ceci, ma molto più imponente nel sapore. Purtroppo, però, l'abuso, e soprattutto una cottura poco accurata, poteva dare dei problemi neurologici importanti, per questo erano andati in disuso... 

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

200 g di cicerchie (o ceci)

1 carota

1 cipolla

1 pezzo di sedano

400 g di rana pescatrice spellata

50 g di lardo tagliato molto sottilmente

1 Broccolo romanesco di piccola dimensione

2 spicchi d’aglio

Peperone secco dolce in polvere

Rosmarino

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Pepe

Procedimento

Cuocere le cicerchie partendo da acqua fredda con carota, cipolla, sedano, dopo averli tenuti a bagno per almeno 10 ore.

Intanto preparare il pesce, eliminando la lisca, tagliandolo a pezzi di 4cm.

Avvolgerli nelle fettine di lardo.

Pulire il broccolo romanesco, tenendo solo le inflorescenze, sbollentarle in acqua bollente salata, scolare, condire con un filo d’olio.

Frullare le cicerchie con un po’ della loro acqua di cottura. Passare al setaccio.

In un tegame scaldare 4 cucchiai di aglio con gli spicchi d’aglio in camicia e un rametto di rosmarino legato con spago da cucina. Unire la passata di cicerchie, mescolare, aggiustare di sale e pepe e proseguire la cottura fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Intanto scaldare bene una padella antiaderente.

Cuocervi i pezzi di pesce avvolto nel lardo.

Disporre nei piatti la crema di cicerchie, disporvi i bocconcini di rana pescatrice, completare con il broccolo. Insaporire con una spolverata di peperone dolce e un filo di olio.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!