Risotto al nero di seppia con riccioli di seppia

Risotto al nero di seppia con riccioli di seppia

Bianco e nero, i poli opposti però si attraggono. Anche in cucina. E poiché ogni tanto mi piace osare, io ho giocato così...

Il risotto è cotto con brodo di pesce, insaporito con le seppie (i tentacoli), “colorato” con il loro nero (che trovate facilmente nei supermercati), mentre il corpo della seppia l’ho utilizzato per creare questi “riccioli”: basta eseguire delle incisioni sulla superficie, cuocerli in una padella calda e vedrete che come per incanto, loro si arricceranno.

Ho giocato bene?

Happy cooking!

Ingredienti

320 g di riso carnaroli

1 porro, affettato sottilmente

300 g di pomodori maturi, spellati, frullati

2 cucchiai di nero di seppia

Brodo di pesce

Prezzemolo tritato

qualche fogliolina di basilico

1 Kg di seppie, pulite

20 g di burro

1 bicchiere di vino bianco

Olio extra vergine di oliva

Sale

6 pomodori perini

olio

sale

zucchero

Procedimento

Tritare il porro (non solo la parte bianca, ma anche un pò della parte verde) coprirlo d’olio e cuocerlo in un pentolino (o al microonde per 1minuto) a fiamma bassa per circa 15 minuti.

Trasferire in una casseruola 3 cucchiai di olio profumato al porro ed unire il riso, farlo tostare, salare, sfumare con il vino bianco, unire i tentacoli delle seppie, tagliati a pezzettini, i pomodori frullati (scaldati) e portare a cottura il riso con il brodo di pesce.

Mantecare con il burro e 2 cucchiai di olio di oliva. Profumare con prezzemolo tritato finemente e del basilico.

Per le seppie, ritagliarle in quadrati, incidere la parte esterna creando delle losanghe, cuocerle in padella molto calda. Condire con poco olio.

per i pomodori: tagliarli a metà, disporli in una teglia da forno, condirli con sale, poco zucchero e olio. cuocerli in forno a 200°C per 20 minuti circa. dopo questo tempo la pelle si staccherà facilmente. eliminare parte dei semi, tagliarli a metà.

Servire il risotto con i riccioli di seppia, decorare con fette di pomodoro.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!