Pan dolce di zucca

E’ buono a colazione, buono con del formaggio e mostarda, ma se poi ci accompagnate un pezzetto di cioccolato fondente o ci spalmate un po’ di crema al cioccolato (fondente), vabbè…

Un pane morbido e dolce fatto con una zucca compatta tipo la mantovana.  Con lo stesso impasto, senza zucchero, e senza spezie, potrete fare dei gustosi panini.

Basterà modellarli dopo la lievitazione e farli di nuovo lievitare per 20 minuti prima di infornarli. Una base, tante soluzioni in più. 

Happy cooking!

Ingredienti

400 g circa di zucca

600 g di farina 0 (per pane)

20 g di lievito di birra

80 gr di zucchero di canna

2 uova di media dimensione

1 cucchiaino di cannella

1 limone

1 pizzico di noce moscata

60 g di burro

Zucchero di canna

Cannella

 

Procedimento

Tagliare la zucca a fette, avvolgerle in fogli d’alluminio, cuocerle in forno caldo a 180°c per 30 minuti, fino a quando risulterà ben morbida. Eliminare la buccia, passarla al setaccio e pesare 250 g di purea.

Una volta raffreddata, unire la farina, il lievito sbriciolato, lo zucchero, le uova leggermente battute, un pizzico di cannella, un cucchiaino di scorza di limone grattugiato, la noce moscata, il sale. Impastare bene, alla fine unire il burro morbido e fare lievitare.

Amalgamare il tutto e lasciate lievitare in luogo caldo fino al raddoppio del volume.

Lavorare di nuovo la pasta lievitata, dividerla in due, stendere le due parti e disporli in teglie tonde leggermente unte.

Fare lievitare per altri 30 minuti. Spargere dello zucchero di canna, e cuocere in forno caldo a 180°C per 35 minuti circa.

Servire con una spolverata di cannella.

 

 

 

 

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!