Peperoni con le uova strapazzate

Piatto abruzzesissimo.  D’estate i nostri peperoni (dalla forma allungata) sono qualcosa di straordinario, dolcissimi, e li ritroviamo ovunque, dallo spezzatino di castrato d’agnello, al brodetto di pesce

Ottimi da arrostire sui carboni e poi unire ai pomodori anch’essi arrostiti per un contorno favoloso… e sempre arrostiti e poi tagliati a filetti per completare un piatto di pasta alla chitarra al pomodoro semplice o al ragù.

E poi… uova e peperoni oppure peperoni e uova, ossia: uova cotte in un tegame di salsa al pomodoro con i peperoni, o frittata con i peperoni ma soprattutto peperoni tagliati sottilmente, asciugati al sole per una giornata, soffritti, cui si aggiungono delle uova leggermente battute, e si fanno rapprendere mescolando in continuazione.  

Così le fa “nonna Maria”, che, sapendo quanto io apprezzi i suoi peperoni con le uova, ne ha preparati in abbondanza, anche per noi.  Il modo migliore di gustarli è con una fetta di pane, o per imbottire il panino. 

Era immancabile tra le leccornie della vita di campagna: quando d’estate il caldo imponeva alzatacce per i contadini che andavano a lavorare i campi, le donne preparavano cesti con ogni bene (i cosiddetti sdjune, per l'appunto rompi digiuno) per ristorare e confortare i propri mariti. Questa usanza è ormai persa ma nelle colazioni estive di tarda mattina di molti abruzzesi questo piatto regna ancora sovrano!

Happy Cooking!

Ingredienti

Per 4 persone

4 peperoni rossi lunghi

8 uova

Olio extra vergine d'oliva

Sale

Procedimento

Lavare bene i peperoni, tagliare la calotta, affettarli sottilmente eliminando il filamento interno ed i semi.

Disporli su un vassoio coperto con carta assorbente. Metterli esposti al sole, dall’alba al tramonto.

Scaldare una padella con 4 cucchiai d’olio extra vergine d'oliva. Aggiungere le fettine di peperone. Far cuocere fino a quando saranno ammorbiditi.

Battere in una ciotola le uova ed aggiungerle ai peperoni, mescolare per far sì che rapprendano uniformemente.

Togliere dal fuoco e servire.

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!