Pizza rossa, con semola

Ci piace molto quella crosticina croccante e scrocchiarella. Ci piace così tanto quel il gusto cosi intenso della semola, che io ultimamente la preparo di sovente.

Sono negli States da tre settimane, dieci giorni tra New York, Boston con un passaggio per Rhode Island, senza aver avuto la possibilità di mettere le mani in pasta. Per non considerare che per una ventina di giorni prima di partire, dolori fortissimi alla schiena mi hanno imposto un allontanamento forzato dalla cucina (mi era letteralmente impossibile stare in piedi!).

Figuriamoci quando sono arrivata in Virginia, a casa dei miei cugini, una di quelle ville gigantesche tipiche dell’America, spazi immensi e cucina vista giardino (dove scorrazzavano liberamente i cerbiatti…). Ho dapprima spalancato gli occhi nel vedere un piano cucina di quasi due metri; il tempo di fare i giusti acquisti, infilato il grembiule, ho dato inizio al mio gran divertimento (chi ha seguito le mie storie su Instagram avrà notato come anche senza strumenti idonei ho “prodotto” grandi quantitativi di pasta fresca!).

Ho cercato di riprodurre tanti sapori della tradizione di casa nostra, non. avete idee di quante verdure abbiamo pulito e mondato… E poi pizze come questa, dolcetti e golosità per ogni occasione…. Ho lasciato freezer e famiglia con le facce sorridenti, ora sono a New York, di nuovo, per salutare il primo figlio (l’altro è rimasto dai cugini) ma domani finalmente tornerò a casa. Il cuore è diviso a metà, ma Natale è vicino, i ragazzi torneranno a casa e si farà festa! Dopotutto io e mio marito abbiamo fatto gli stessi passi loro…

In attesa che la temperatura si alzi e che possa godermi le ultime ore nella Grande Mela, vi scrivo la ricetta per augurarvi un buon fine settimana!

Happy cooking!

Ingredienti

600 g Farina di Semola rimacinata

circa 800 ml di acqua

8 g di lievito di birra

1 cucchiaino di zucchero

olio extra vergine d’oliva

sale

circa 500 ml di pasta di pomodoro

Procedimento

Mettere il lievito spezzettato in una ciotola, versarvi un bicchiere scarso di acqua e scioglierlo mescolando con un cucchiaio di legno aggiungere lo zucchero ed una manciata di semola e amalgamare la mescolando rigidamente fino ad ottenere una pastella morbida liscia omogeneo. Coprire la ciotola con un telo e lasciare levitare in luogo tiepido per circa mezz'ora. 

Raccoglie la rimanente farina sulla spianatoia e allargare in modo da formare una fontana. Trasferire l'impasto lievitato al centro e versare gradualmente l’acqua tiepida (la quantità è variabile) ed incominciare a impastare con le dita portando ma mano all'interno la farina.

Infine, unire il sale e l’olio. Raccogliere l'impasto e lavorarlo a piene mani, e trasferire la pasta in una ciotola capiente leggermente oliata, coprire la pasta con pellicola, e lasciarlo lievitare fino al suo raddoppio. 

Lasciate riposare per circa 2 ore

Dividere in due o tre pezzo l'impasto (a seconda di quanto si voglia far sottile la pizza) e scenderai nelle teglie ben unte.

Condire la passata di pomodoro con poco olio, sale, volendo unire dell’origano o basilico spargere sulla superficie.

Scaldare il forno a 200C e, una volta caldo, infornare e cuocere per circa 30 minuti.


Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!