Spaghetti con la bottarga

È uno dei piatti più veloci da preparare, ed è quello che preparo spesso quando mio marito torna dai suoi viaggi ed è in astinenza da pasta.

Abbiamo trascorso in famiglia una settimana a Shanghai. Abbiamo girato in lungo e in largo la città, affascinante, moderna, contrapposta a scorci di vita d’un tempo non troppo lontano ma che sembra lontanissimo. Sono stata anche a visitare la limitrofa Suzhou, città sorta intorno ai canali, per questo chiamata la Venezia d’oriente anche se siamo un po’ lontani dalla maestosità della nostra città lagunare…

Il viaggio di ritorno è stato lunghissimo, a causa del maltempo il nostro aereo è partito con quasi 12 ore di ritardo… e all’arrivo a casa, stremata, non ho fatto altro che ordinare una pizza!

Oggi, per il pranzo, dopo tanti giorni di cucina cinese, ci voleva un buon piatto di pasta. Una delle preferite è quella con la bottarga, semplice, buona, italianissima. Non scaldo l’olio con l’aglio come di solito fanno in Sardegna, lo unisco a crudo, con qualche goccia di limone, prezzemolo e poi tanta bottarga appena grattugiata. Niente di più.

Happy cooking!

Ingredienti

350 g di pasta, formato spaghetti o spaghettoni

Bottarga di muggine

3 spicchi d’aglio

1 cucchiaio di succo di limone

Prezzemolo fresco

Olio extra vergine d’oliva

Sale

Procedimento

 

Cuocere la pasta in abbondante acqua portata a bollore e salata.

Intanto nel piatto di portata amalgamare la bottarga, grattugiata, gli spicchi d’aglio schiacciati (che prima di servire verranno tolti) il succo di limone e 4 bei cucchiai di olio.

Scolare la pasta conservando l’acqua di cottura, condirla con la salsa, mescolare aggiungendo un mestolo di acqua di cottura.

Completare con abbondante prezzemolo fresco tritato

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!