Timballo di pesche


Il più delle volte, quando desidero preparare un dolce, comincio con pasta frolla.

È cosa di pochi minuti, e mentre è in frigo, a riposo ho tempo per pensare con calma a come utilizzarla. Essendo una pasta versatile, posso giocare e divertirmi tra pasticcini, biscotti, crostate, e torte varie.

Oggi la volta di un timballo, con le pesche. Sì, timballo, più che crostata. Mi piace chiamarlo così perché, no so voi, ma lego questo termine a momenti di festa, quelle belle feste da ballo che si svolgevano nei palazzi signorili, dove non mancava di certo un buffet scenografico…. Io non ho mai smesso di sognare il mondo de Il Gattopardo dove solo una torta ben decorata avrebbe potuto sfilare sotto gli occhi di dame e cavalieri.

IMG_8521.jpg

Certo, questa mia torta, preparata in poco tempo è ben lontana dell’essere scenografica, ma per un pranzo domenicale con amici organizzato solo la sera precedente può andare più che bene|

Happy cooking!

Ingredienti

Per la pasta frolla
250 g di burro
200 g di zucchero di canna chiaro
La scorza grattugiata di 1 limone non trattato
5 tuorli
450 g di farina 00
Pizzico di sale

per il ripieno

1,5 kg di pesche noci
70 g di confettura di pesche
il succo di un limone
50 g di zucchero di canna scuro
30 g di amido di mais
50 g di burro

30 g di amaretti sbriciolati

Procedimento

Per la pasta frolla: lavorare il burro morbido con lo zucchero, unire i tuorli, uno alla volta, la scorza di limone grattugiato, quindi la farina setacciata ed il sale. Impastare brevemente, avvolgere la pasta in pellicola alimentare, tenere in frigorifero tutta la notte.

Lavare bene ed affettare le pesche, condirle con il succo di limone lo zucchero, la confettura, l’amido di mais. Unire il burro a pezzetti.

Dividere la pasta in due. Stendere la prima parte sul piano leggermente infarinato
Foderarci uno stampo dai bordi alti ben imburrato. Bucherellare la base con i rebbi di una forchetta. Spargervi gli amaretti, versarvi le pesche precedentemente condite,

Stendere l’altro pezzo di pasta per poter ricoprire la superficie della torta. Ritagliare i bordi. Con i ritagli preparare delle foglie e disporle a piacimento, come decorazione.

Cuocere il timballo in forno caldo a 180°C per 45-50 minuti.

Fare raffreddare e servire con del gelato alla crema o panna semi montata.

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!