Tortino di ricotta con pesche allo zenzero

Un dolce al cucchiaio molto piacevole e senz’altro molto facile da realizzare.

In questo periodo abbiamo una grande varietà di pesche e ne sto facendo largo uso, sono frutti rigenerativi, ricchi di vitamine e conviene approfittarne.

Una varietà che  prediligo è la classica pesca gialla, la percoca, che in alcune zone dell’Abruzzo è particolarmente buona e ricca di gusto. Mio padre d’estate le tagliava e copriva con il vino,  ma era capace di fare molti chilometri per acquistare le migliori, e ne comprava diverse cassette! Risposte in cantina, al fresco, il profumo si sentiva per le scale, quel profumo ci accompagnava tutto il mese di agosto. A settembre si andava a Sulmona, diceva che le migliori tardive erano nella cittadina di Ovidio... Certo che crescere in una casa così può davvero essere deviante! 

Happy cooking!

Ingredienti

Per 8 porzioni piccole

250 g di ricotta vaccina

140 g di zucchero

1 cucchiaio di fecola di patate

2 uova

la scorza grattugiata di un ½ limone

Burro per gli stampini

Sale

4 pesche gialle piccole

2 cucchiai di zucchero

zenzero fresco

Procedimento

Scaldare il forno a 160°C.

Passare la ricotta la setaccio e unire 100 g di zucchero semolato, due tuorli d’uovo, la scorza di limone grattugiata, la fecola di patate e un pizzico di sale. Incorporare gli albumi montati con lo zucchero rimasto.

Imburrare 8 stampini fino a tre quarti. Cuocere a bagnomaria per circa 20 minuti circa.

Sbucciare le pesche e tagliarle sottilmente. Farle saltare in padella con lo zucchero e 5 fettine di zenzero fresco.

Servire i tortini con le pesche, decorare con menta fresca.

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!