Zuppa di lenticchie con zucca, broccolo romanesco e cime di rapa

Alla base il porro, ho aggiunto lenticchie, zucca tagliata a dadini, i fiori di un broccolo romanesco. Versato acqua calda, chiuso la pentola a pressione...

Così la mia cucina veloce, express, che non rinuncia a sapori e benessere nel piatto. Lenticchie, quelle piccole, cuociono in fretta e non hanno bisogno di ammollo. Ottime quelle di Castelluccio, di Colfiorito, di Ustica, o dell’area di Viterbo, oppure quelle di Santo Stefano di Sessanio, paese-gioiello in provincia dell’Aquila (questo si chiama campanilismo). 

Per accelerare i tempi ho utilizzato la pentola a pressione, ma chi non ce l’ha (o è reticente all’uso perché teme che scoppi… - cosa che succede ben più facilmente ad una macchinetta del caffè-) suggerisco di cuocerle in pentola ben chiusa, mettendo tra pentola e coperchio della carta forno.

dal primo fischio 15 minuti. Stop. Intanto in una padella ho stufato le cime di rape, unito il tutto....

Happy cooking!

Ingredienti

Per 4-6 persone

1 porro

250 g di lenticchie piccole, lavate bene

250 g di zucca, decorticata, tagliata a dadini

Cimette di un broccolo romanesco (circa 200 g)

2 foglie di alloro

200 g di cime di rape già mondate

2 spicchi d’aglio

Peperone dolce secco

Peperoncino piccante

Olio extra vergine d’oliva

Sale

 

Procedimento

Scaldare 1 litro e mezzo di acqua.

Nella pentola a pressione scaldare 3 cucchiai di olio (solo la parte bianca) con il porro tagliato sottilmente. Cuocere brevemente, unire le lenticchie, quindi la zucca e il broccolo, le foglie d’alloro unire l’acqua, chiudere la pentola e quando inizia il fischio, contare 15 minuti. (il tempo di cottura può variare, a seconda della qualità della lenticchia). Salare a sufficienza a fine cottura.

A parte, in una padella sufficientemente larga, portare ad ebollizione un bicchiere colmo di acqua con 2 cucchiai di olio, gli spicchi d’aglio, un pizzico di sale, 1/2 cucchiaio di peperone dolce secco, un pezzo di peperoncino piccante.  Unire le cime di rapa, mondate, cuocere con coperchio fino a quando avranno assorbito tutta l’acqua.

Servire la zuppa con le cime di rape e completare con un filo d’olio.

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!