Linguine al sugo di razza (che non si vede)

Ho comprato la razza, ho chiesto mi venisse spellata, e divisa in tranci. Ma ho portato con me anche gli "scarti" ossia la lisca centrale e la testa. Sono venute fuori due preparazioni diverse: un golosissimo guazzetto e questo piatto di linguine buonissime!!! 

Sì, con i tranci il guazzetto, mentre la testa e la lisca le ho cotte con tanti aromi, del pomodoro, ed ho frullato il tutto e condito la pasta. Un modo molto semplice che permette di utilizzare anche i cosiddetti ‘scarti’ e di rendere piacevole ai ragazzi il piatto di pasta con del pesce. In questo caso il pesce non si vede affatto, per cui i bambini sono tutti più rilassati e tranquilli!

Happy cooking!

Ingredienti

1 testa e lisca di una razza medio-grande

30 g di carota

30 g di sedano

50 g di cipolla

Vino bianco

200 ml di passata di pomodoro

Olio extra vergine d’oliva

Prezzemolo fresco

320 g di pasta, formato linguine

Peperoncino piccante (facoltativo)

Sale

Pepe

Procedimento

Lavare bene e tenere in acqua fredda la testa e lisca della razza per rimuovere tutte le impurità.

In una pentola scaldare 2 cucchiai di olio con carota, sedano, cipolla tagliati a pezzi. Unire la testa e la lisca tagliati a pezzi, mescolare, sfumare con ½ bicchiere di vino bianco, versare 250 ml di acqua ben calda insieme alla passata di pomodoro. Portare a bollore e spegnere il fuoco dopo 20 minuti.

Estrarre i pezzi di lisca, pulirli da eventuali parte di polpa di pesce, da frullare insieme a carota, sedano, cipolla. Radunare in una padella, scaldare e aggiungere 2 cucchiai di olio e, volendo, del peperoncino.

Intanto cuocere al dente la pasta, scolarla 2 minuti prima e completare al cottura insieme al sugo. Servire con abbondante prezzemolo fresco tritato.

 

Insegnante di cucina, in Italia e all’estero. Organizzo piccoli e grandi eventi, amo ricevere amici a casa, per me ogni singolo giorno è speciale, e mi piace rendere sontuoso anche il piatto più semplice. Amo i colori, e non potrei mai fare a meno dei fiori. Adoro viaggiare, andare per negozi e mercati alla ricerca di accessori per la casa e le mie tavole. Colleziono piatti, tazze, tessuti, biancheria e… libri di cucina!